ARTE IN QUOTA, IN STRADA


Parliamo costantemente del nostro lavoro, della passione che ci mettiamo in ogni nostro singolo noleggio, di quanta determinazione e professionalità si nasconde in ogni nostro singolo contratto di locazione, in ogni nostro e vostro cantiere. Quando il cantiere in questione poi è un cantiere artistico, dove lo sforzo del singolo artista è sostenuto dallo sforzo meccanico di un nostro braccio elevatore… beh, siamo felici di poterlo condividere con voi.
Ecco quindi che parlare di arte in quota non è tanto una necessità, quanto un piacere…

Il noleggio GV3 non è infatti più solo noleggio da cantiere edile! E non è più solo noleggio privato, ma è aperto al pubblico, alla comunità, in un atto partecipato di cura del Bene Comune… atto o noleggio pubblico che da anni abbiamo denominato #fullcolor.

arte-in-quota-serbatoio-zed1-prato-noleggio-gv3-venpa-#fullcolor-piattaforma-autocarrata-1

Oggi, per concludere in bellezza questa settimana di lavoro, vi raccontiamo quindi una breve storia: una storia che parla di arte in quota, di arte in strada e dell’ultima storia dipinta dall’artista Zed1 su un serbatoio a Prato.

Rilassiamo gli animi, distendiamo gli arti (anche quelli idraulici!)…

L’ARTE IN STRADA

Oggi il decoro urbano non necessita più di grandi introduzioni. Spopola in ogni piccolo paese, in ogni grande città: finalmente i muri iniziano ad avere una valenza che esula dalla loro funzione primaria, quella di proteggere o di delimitare. Oggi infatti i muri parlano, raccontano, comunicano. E lo fanno con molteplici linguaggi, codici e tecniche. Perché, ovviamente, ogni artista ha affinato un suo registro, un suo “alfabeto” di forme e di colori. O, ancora, ha dato vita a personaggi che animano fiabe a portata di quartiere, fiabe scomposte o con più livelli di lettura, rivolte a grandi, medi e piccini.

arte-in-quota-serbatoio-zed1-prato-noleggio-gv3-venpa-#fullcolor-piattaforma-autocarrata-2

I muri d’artista dovrebbero essere concepiti come pagine strappate da un albo illustrato, come se queste stesse pagine fossero state strappate, sparpagliate e appese sui muri di decine e decine di città. E per ripercorrere tutta la storia dell’artista sarebbe quindi opportuno raccogliere tutte quelle pagine, quelle pareti e metterle assieme, per ottenere una lettura integra, compiuta. Il fascino dell’urban art, street art o graffitismo sta proprio nel suo essere così distribuita a pioggia, senza un reale criterio. L’arte di strada va letta, incontrata, colta nel quotidiano, senza un premeditato programma di lettura, senza necessariamente cognizione in materia.  L’arte di strada deve generare emozione in maniera empatica, senza costruzioni. Non c’è una didattica dell’arte di strada… come non c’è una regola assoluta del far arte in quota. Cosa significa…?

L’ARTE IN QUOTA

Ogni volta che un’associazione, un Comune, un urbanista si rivolge a GV3 per essere assistito sulla fornitura tecnica di una piattaforma aerea, noi esperti in materia siamo consapevoli di quante siano le varianti da contemplare.
Il sopralluogo in cantiere serve proprio a dissipare qualsiasi dubbio, sia questo una tettoia, un marciapiede, un interrato.

Far lavorare in sicurezza l’operatore è chiaramente una prerogativa. Ovviamente, è altrettanto importante che la macchina individuata sia idonea al tipo di lavoro che si deve svolgere. La macchina deve infatti assistere, in questo caso l’artista, agevolandolo nel raggiungere anche i punti più ostici della parete da dipingere.

Piattaforma-autocarrata-20-metri-Prato-parco-arredo-urbano-Zed-noleggio-gv3-venpa-progetto-#fullcolor-fornitura-speciale

Infine, c’è l’aspetto economico che completa la triade di priorità: sicurezza, efficacia e… sostenibilità! Nel mondo dell’arte – si sa – le economie stanziate da enti pubblici e privati sono spesso non sufficienti. Non sufficienti quanto meno a coprire in maniera soddisfacente i costi di realizzazione di un’opera pubblica! Perché tale è da intendersi un murale commissionato da un Comune, una Fondazione, una scuola o un ospedale: è un’opera pubblica, per l’appunto.

Ecco quindi che entra in gioco il progetto #fullcolor, un progetto che concede forti agevolazioni sul costo di noleggio di una o più piattaforme GV3 destinate alla realizzazione di murales su tutto il territorio italiano.

Anche grazie al progetto #fullcolor, sono stati realizzati così centinaia di muri colorati in tutto il Bel Paese, garantendo la medesima qualità di servizio che offriamo a qualsiasi nostro cliente a prezzi più sostenibili.

progetto #fullcolor - noleggio gv3 venpa

Progetto #fullcolor – 2016 I 2019

ZED1 ALL’OPERA IN QUOTA A PRATO

In questi giorni l’artista toscano Zed1 (all’anagrafe Marco Burresi) ha completato, dopo settimane di lavoro ricco di imprevisti atmosferici e non, il suo primo serbatoio a Prato.
A bordo di un’autocarrata Socage DA420, Zed1 ha disegnato e colorato su questa particolare superficie tridimensionale, dando nuovamente vita ai suoi caratteristici soggetti fiabeschi.

Nonostante il tempo non sempre favorevole, che ha ostacolato le fasi di asciugatura dell’opera e qualche contrattempo di tipo tecnico, Zed1 ha ultimato entusiasta la sua ultima favola su tela metallica.

La metafora con cui ha sigillato la sua opera (tradizionalmente, Zed1 titola ogni suo murale!) dice: Un arcobaleno non puoi farlo da solo!

Vi lasciamo riflettere su questo messaggio, in attesa di leggere un’altra sua storia 😉

arte-in-quota-serbatoio-zed1-prato-noleggio-gv3-venpa-#fullcolor-piattaforma-autocarrata-3

Altri articoli su piattaforme e pitture, arte in quota e in sicurezza

Se desideri leggere ulteriori articoli del blog OnAir pertinenti l’argomento, puoi dare un’occhiata a questi link che ti suggeriamo:

Inoltre, si ricorda sempre che…

Scegli GV3 Venpa, scegli il servizio di noleggio italiano.
Quello originale, quello autentico.

www.gv3.it